Enrico Rizzi l’uomo dalle figure da Mon Chéri

Premessa: leggete anche la parte finale dell’articolo.

Enrico Rizzi non ha preso bene la lettera che Flora ha spedito alla nostra redazione successivamente pubblicata, ovviamente possiamo provare in ogni momento che la mail esiste, ma il cannolo siculo pieno di merda ha voluto fare il furbo. Ha chiamato Flora e SENZA NOMINARCI, le ha chiesto con l’inganno se la sua mail l’avesse spedita a chi NON HA NOMINATO. Ma quanto è coglione Enrico Rizzi?

Prima di passare alla seconda parte dell’articolo, ascoltate questo audio. Una nostra Militante ha contattato Flora che ha smentito il truffatore numero uno dell’Animalismo che l’aveva ingannata con le domande. Talmente cojone, che la sua diretta l’ha pure pubblicata (salvata da noi ovviamente), dove lui appunto NON CI NOMINA MAI nelle sue richieste a Flora, perché se ci avesse nominato, Flora avrebbe confermato la mail come ribadisce nell’audio sotto.

SEI UNA MERDA ENRICO RIZZI.

Buon ascolto….

Il nostro re Mida al contrario, tutto quello che tocca diventa merda, si è risentito perché abbiamo preso per il culo la mammina, ovvero colei che ricicla le donazioni dei coglioni che lo mantengono, ma non dice che la prima a prendere in giro le persone sovrappeso è sempre stata lei. Lo ripetiamo, avesse parlato un pezzo di sorca in perfetta forma, poteva anche permetterselo, ma dato che Enrico Rizzi il truffatore pubblica le foto degli altri senza permesso e viola la privacy di tutti costantemente, pubblichiamo le foto del bidone a pedali che l’ha messo al mondo, magari la prossima volta ci penserà mille volte ad insultare il prossimo. Si tinge i capelli a 57 anni che porta pure di merda e si permette di insultare gli altri per l’aspetto fisico. Ovviamente se la mammina è incinta, ritiriamo tutto,

Siamo cattivi? No! Ci siamo rotti i coglioni di questa gente di merda ipocrita e falsa.

NON AVEVAMO DUBBI 🙂 😉 🙂

In attesa di una nuova puntata (questa non era prevista), ricordiamo ad Enrico Rizzi il truffatore e rapinatore di Donne pensionate anziane a cui chiede i soldi per la “benzina” dell’auto elettrica Cinese presa a noleggio (chiedetevi perché non si intesta mai un cazzo), che Paolo non gestisce più questo spazio da anni, tantomeno le pagine social. Quindi denuncia pure stocazzo, ebete, poi se il suo avvocato è lui (cliccate qui) possiamo dormire sereni, a breve capirete il perché di questa battuta, non vi immaginate le risate che ci facciamo da un paio di settimane qui dentro…

Il fico d’india siculo, continua a tirar fuori reati penali di Paolo degli anni 80 (riportati da Paolo stesso nel suo libro senza problemi) che sono stati eliminati dal codice penale da decenni, ma se ne guarda bene a specificarlo. Continua a pontificare su un processo che deve ancora iniziare e che, fino a prova contraria, fino al TERZO GRADO di giudizio, nessuno è colpevole. Al contrario il grissino occhialuto sciatore, è stato condannato TRE volte in via definitiva in cassazione.

Questo video, prima che lo rilanciassimo noi, aveva poco più di 3000 visualizzazioni, guardate ora quante sono.

ENRICO RIZZI SEI UNA MERDA

Ora vi starete chiedendo che foto è quella di copertina (sembra il mitico Stanlio). Il signorino fu cacciato dal nostro Movimento perché fece culo e camicia con i circensi, ma la goccia che fece traboccare il vaso, fu una relazione (interessata) con una tale “Pobina” del Nord Italia conosciuta ad un nostro presidio, a cui il truffatore fece la corte, una volta conquistata, si fece dare dei soldi per comprarsi una golf. Appena comprò l’auto, la mollò. La ragazza gli fece causa per truffa. Ovviamente stava contemporaneamente insieme alla tanto “amata” moniuccia…. quando diciamo che la sua compagna che vive con i soldi dei cojoni che mantengono anche lei ha della antenne collaudate e potenti, non lo diciamo alla cazzo.,..

E voi coglioni che non avete ancora capito chi è questo viscidone con gli occhiali, ascoltate…

Leggi Anche

Enrico Rizzi la lettera farlocca e altre perle del Vanno Marchi animalaro

Torniamo a parlare di Enrico Rizzi, un fenomeno che si definisce influencer, in realtà è …