blitz in difesa dei 20 cuccioli di Beagle rinchiusi al centro sperimentale APTUIT di Verona

Al centro sperimentale Aptuit (di proprietà della multinazionale farmaceutica tedesca Evotec) di Verona, è arrivato dalla Francia un furgone con 20 cuccioli di Beagle dell’età di 4 mesi. Povere creature fatte nascere apposta per venir torturate in esperimenti che non hanno nulla di scientifico, nessuna utilità per gli umani, e anche se la avessero sono comunque immorali.

La Aptuit si vanta di essere il centro di sperimentazione più veloce: il che significa le sofferenze più intense per le vittime, che saranno alla fine uccise. La sperimentazione su altri Animali non ha nessun valore per gli umani: ogni organismo ha sviluppato risposte diverse agli stimoli, anzi questa falsa ricerca è spesso fuorviante. Questo è risaputo. Dietro la sperimentazione animale (vivisezione) c’è solo un giro di affari miliardario e questo è l’unico motivo per cui viene mantenuta.

Per denunciare questa barbarie, militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, mercoledì sera 8 settembre, alle ore 21.30 circa, hanno effettuato un blitz a sorpresa davanti ai cancelli della Aptuit a Verona in via Fleming. È stato affisso uno striscione in difesa dei poveri cuccioli che subiranno di tutto e di più, fino alla morte. Dopo circa 15 minuti, gli agenti della vigilanza, hanno pensato di chiamare le forze dell’ordine, arrivate con una volante. Tre Animalisti sono stati identificati, numero scelto non a caso, per evitare denunce per assembramento. 

Video

Foto

Leggi Anche

tappezzata Verona, no alla fiera della caccia!

Verona, sabato 30 aprile, la Sinergia Animalista ha organizzato un presidio contro la caccia davanti …