blitz in difesa dei 20 cuccioli di Beagle rinchiusi al centro sperimentale APTUIT di Verona

Al centro sperimentale Aptuit (di proprietà della multinazionale farmaceutica tedesca Evotec) di Verona, è arrivato dalla Francia un furgone con 20 cuccioli di Beagle dell’età di 4 mesi. Povere creature fatte nascere apposta per venir torturate in esperimenti che non hanno nulla di scientifico, nessuna utilità per gli umani, e anche se la avessero sono comunque immorali.

La Aptuit si vanta di essere il centro di sperimentazione più veloce: il che significa le sofferenze più intense per le vittime, che saranno alla fine uccise. La sperimentazione su altri Animali non ha nessun valore per gli umani: ogni organismo ha sviluppato risposte diverse agli stimoli, anzi questa falsa ricerca è spesso fuorviante. Questo è risaputo. Dietro la sperimentazione animale (vivisezione) c’è solo un giro di affari miliardario e questo è l’unico motivo per cui viene mantenuta.

Per denunciare questa barbarie, militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, mercoledì sera 8 settembre, alle ore 21.30 circa, hanno effettuato un blitz a sorpresa davanti ai cancelli della Aptuit a Verona in via Fleming. È stato affisso uno striscione in difesa dei poveri cuccioli che subiranno di tutto e di più, fino alla morte. Dopo circa 15 minuti, gli agenti della vigilanza, hanno pensato di chiamare le forze dell’ordine, arrivate con una volante. Tre Animalisti sono stati identificati, numero scelto non a caso, per evitare denunce per assembramento. 

Video

Foto

Leggi Anche

“attenzione pericolo” cacciatori avvinazzati, tappezzate le campagne nel Padovano

E’ ripresa la cosiddetta “stagione venatoria”, e bande di uccisori con licenza hanno ricominciato a …