Enrico Rizzi e la bufala del suo “clone”

Un brevissimo articolo (davvero breve) per raccontare l’ultima “stellata” del cannolo siciliano. Il parassita non sa più cosa inventarsi per attirare l’attenzione, i suoi video di merda hanno avuto un calo pazzesco delle visualizzazioni. Riesce a sopravvivere con le ritardate attempate che mantengono lui e la gelataia disoccupata che a 33 anni non conosce vergogna. Non può nemmeno contare sull’aiuto della mammina (cancellata da fb per truffa), maestra d’asilo precaria, attualmente compagna di un mangiacozze.

Recentemente ha raccontato che un tipo si spaccia per lui su telegram e contatta le cretine che lo seguono per chiedere soldi. il video che trovate sotto vi farà capire meglio quanto crede di essere furbo nel raccontare balle, chiaro che punta sulle stupide al cubo che lo seguono, una più cretina dell’altra, quindi vince facile.

Ecco i punti dove il coglione stellato cade come un caco…

RIASSUNTO…

Enrico Rizzi sostiene che un tipo chiede soldi a nome suo su telegram ad alcune sue follower, il cannolo dice che alcune ci sono cascate, ovviamente è una palla spaziale e ve la documentiamo…

IL CASTELLO DI CARTA…

Il coglione annuncia una diretta per le 22:30. L’orario non viene rispettato, il gioco del parassita è semplice: creare curiosità e tensione per aumentare le visualizzazioni, non a caso ripete sempre di condividere le sue dirette di merda. Il coglione si presenta online in nottata. Stellino racconta che una tipa è stata raggiunta dal suo “clone” e l’ha contattato subito per mettertelo a conoscenza della presunta truffa. Dopo spara altre cazzate, ma non hanno rilevanza.

CONCLUSIONE…

  1. Su telegram con il solo nome, non è facile arrivare agli utenti.
  2. le presunte donazioni su che conti venivano versate? Tracciamento questo sconosciuto…
  3. la tipa contattata dal “clone” comunica il tutto e contatta stellino in giornata (lo ha detto lui), quindi si presume che anche lei sia stata contattata nelle ore precedenti. Il truffatore vero (stellino, non il “clone”) nel raccontare la sua ennesima taroccata acchiappa gonzi, dimentica un particolare: telegram fa notare il tempo dell’ultima connessione sul profilo dell’utente: il “clone” non si collegava su telegram da una settimana come confermato nel video sotto. Invece lo screenshot che vedete è aggiornato oggi! Rizzi sei un pagliaccio 🙂

Guardate il video, il problema però, non è Enrico Rizzi ormai disperato, è evidente che sta sparando le ultime cartucce per racimolare denaro, il problema sono le dementi che gli credono…

Il parassita che campa sulla pelle degli Animali, che spedisce i Cani anziani nei canili lager, che ruba 100 euro alle anziane disagiate senza tetto per la benzina della sua auto elettrica (!), non ha più parlato del “clone”, ecco perché abbiamo aspettato un po’ di giorni per sputtanarlo come merita…

Ricordiamo la figura di merda (l’ennesima) che questo idiota ha fatto da Cruciani, preso per il culo per i massimi, con Parenzo che gli da del coglione in faccia senza problemi 🙂

Leggi Anche

Enrico Rizzi torna da Flora e la insulta, altro audio che lo smaschera

Da quando abbiamo iniziato a smascherare le malefatte del parassita numero uno d’Italia, il truffatore …