test sugli Animali, la svolta in USA

21 gennaio 2023 – In materia sui test a cui fanno da cavie gli animali pare che si sia giunti ad una vera e propria svolta. Essa proviene dagli USA, con la firma ufficiale del Presidente Biden. Vediamo di che si tratta. 

Una questione che ha sempre destato la preoccupazione degli animalisti è quella relativa agli esperimenti sugli animali. Parliamo di quegli esperimenti tanto adoperati nell’industria farmaceutica aventi lo scopo di testare nuovi medicinali.

Pare che ora la situazione abbia preso una svolta favorevole a tali preoccupazioni. Finalmente in USA è stata varata una nuova legge, già ratificata dalla firma presidenziale, che esclude l’impiego obbligatorio degli animali allo scopo di testare i medicinali. Scopriamone di più.

Si realizza il sogno delle associazioni animaliste che da vari decenni si battono per ottenere un provvedimento di questo tipo in tutto il mondo. Il fatto che un colosso dell’economia globale come gli Stati Uniti d’America lo abbia emanato, fa sì inevitabilmente che lo stesso cominci ad essere preso in considerazione anche nelle altre parti del mondo.

Parliamo della legge bipartisan FDA Modernization Act 2.0, il cui promotore è stato il senatore Rand Paul del Partito Repubblicano. Per mezzo di tale atto, la Food and Drug Administation (la commissione FDA, che decide sull’ingresso in mercato di nuovi medicinali), non richiederà più i test sugli animali, neppure a discrezione delle case farmaceutiche.

La ratio di fondo è riconducibile al fatto che troppo spesso i risultati sugli animali differiscono da quelli sull’uomo, e pertanto il parametro in questione è da superare. Come il senatore Paul ha dichiarato, l’obiettivo della riforma sta nell’innovazione, nel portare sul mercato dei farmaci più sicuri ed efficaci. Ciò accompagnato da una riduzione della parte burocratica richiesta.

Si eviterà dunque il sacrificio inutile di molti animali, come il senatore ha dichiarato, altresì con soddisfazione. Certo, il provvedimento non vieta la sperimentazione sugli animali, ma fa sì che non venga richiesta dalla commissione, il che è un passo importante. Se gli sponsor di farmaci vorranno utilizzare metodi alternativi saranno liberi di farlo. E si spera che in molti seguano la nuova strada tracciata.

Fonte: newsecologia

Leggi Anche

I Gatti del Qatar….

Dopo che il video della conferenza stampa del Brasile ha fatto inferocire gli animalisti, in …