l’ipocrisia dell’ente parco dei Colli Euganei…

L’Ente Parco Colli (Colli Euganei, Padova), di cui ci siamo occupati più volte, lancia un’iniziativa volta a ripulire un po’ la propria immagine. L’ente infatti conduce da sempre una politica tutt’altro che ecologica, e men che meno a favore degli Animali (scopo di un parco naturale dovrebbe essere proteggere ambiente e Animali liberi).

Negli anni, la direzione del parco ha ridotto la superficie dello stesso, permesso edilizia e attività di cave, assegnato aree ai cacciatori (anche per l’addestramento dei Cani) e, soprattutto, portato avanti una politica di sterminio dei Cinghiali, sotto i soliti pretesti. Secondo l’Ente Parco, i Cinghiali, introdotti dai cacciatori, dovrebbero venir “eradicati” (si chiama biocidio), sempre ad opera e per la gioia dei cacciatori.

L’iniziativa della direzione cui ci riferiamo consiste nell’organizzare un sabato al mese una passeggiata coi Cani e i loro conduttori, e l’assistenza di “esperti”. Affermando così la loro classificazione degli Animali: i Cani da far divertire; tutti gli altri da ammazzare.

Leggi Anche

la nostra posizione sulla questione dei Cinghiali di La Spezia.

Finalmente possiamo dire la nostra sulla gestione dei Cinghiali di La Spezia da parte della …