Militanti si incatenano al Casteller, intervengono le FdO e i pompieri

Lunedì 25 settembre, alle ore 12 circa, Militanti del Movimento Centopercentoanimalisti, si sono incatenati (con tanto di lucchetti) sul cancello d’ingresso del Casteller dove sono rinchiusi Papillon e Gaia. Sul posto successivamente sono arrivate volanti della Polizia e Digos (allertati dalle guardie forestali all’interno della struttura), che hanno identificato i Militanti. È stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco, giunti anch’essi sul posto, per tagliare le catene.

Un ringraziamento alla FdO per la cortesia (non sono e non saranno mai i nostri nemici) e ai pompieri per la loro simpatia.


Fugatti non vuole capir ragione e cambiare linea sulla “gestione” degli Animali Liberi. Che non  hanno nessun bisogno di essere  “gestiti”, ma solo di esser lasciati in pace. 

In effetti, per lui far marcia indietro significa ammettere  il totale fallimento della propria politica, soprattutto per quanto riguarda Orsi e Lupi. Si è reso impopolare per milioni di persone, ma  evidentemente gli basta la solidarietà di Salvini.

Intanto  alcuni Orsi innocenti sono  ancora detenuti nel lager del Casteller e altrove, e Fugatti non vuol saperne di  permetterne il trasferimento, come proposto da LAV. A questo punto non è solo sadismo, ma ignoranza e ottusità. Chiediamo le dimissioni di Fugatti e la liberazione di tutti gli Orsi!

VIDEO


FOTO

Leggi Anche

Giro d’Italia – Militanti in azione – striscione vs il Trentino

RESOCONTO DELL’AZIONE DI IERI AL GIRO D’ITALIA. Il 90% degli italiani è contro l’eliminazione degli …