grazie ai volontari del canile Enpa Verona

“la vita di un uomo è legata a tante altre vite” (Angelo Clarence – la vita è meravigliosa di Frank Capra)

Una creatura fortunata. Mercoledì 29 settembre, un nostro Militante si trovava in autostrada tra Verona est e Verona sud. Sulla corsia di emergenza notava un Cane che camminava a fatica, il nostro attivista si fermava e senza spaventare il pelosone, si avvicinava e iniziava a tranquillizzalo. A quel punto lo caricava in auto e si metteva in contatto con i volontari dell’Enpa di Verona che gestiscono il Canile in zona Nord.

Una volta arrivato in canile e consegnato alle volontarie Enpa, bravissime, il Cane beveva e mangiava a fatica, era molto debilitato. Come la legge prevede, veniva trasferito presso l’azienda Veterinaria preposta per la burocrazia di rito.

Sabato 16 ottobre la bellissima notizia: Lino, il nome che gli è stato dato dalle volontarie Enpa, si è completamente ristabilito! Mangia oltre il dovuto, ora è in attesa di essere adottato, ha circa 12 anni, era sprovvisto di microchip. Altra certezza, sicuramente è stato abbandonato appurato che ha un carattere dolcissimo e ama le coccole.

Noi di Centopercentoanimalisti, non finiremo mai di ringraziare le volontarie del canile Enpa Verona e il loro presidente Romano Giovannoni, per la disponibilità e la prontezza nel salvare Lino, grazie di cuore.

Lino al momento del ritrovo in autostrada e caricato in auto del nostro Militante

Lino adesso, pronto per essere adottato

Leggi Anche

le motivazioni della condanna di 1000 euro a Paolo Mocavero :-)

Alcune settimane fa il tribunale di Belluno ha condannato in primo grado, il leader di …