Verona: intervento dei Militanti per salvare i Piccioni imprigionati all’interno della DHL

Nei giorni scorsi, i dipendenti della DHL di Verona hanno chiesto l’intervento dei Militanti di Centopercentoanimalisti per liberare alcuni Piccioni imprigionati sul tetto dell’azienda a causa della rete, installata male. 

Mercoledì pomeriggio 26 ottobre i nostri Attivisti di sono recati sul posto. 

I Militanti, una volta arrivati, hanno chiesto l’intervento delle Forze dell’ordine dopo aver tentato diverse volte di contattare la Polizia Municipale al numero “emergenze”, incredibile, non rispondeva nessuno (!). Una volante della Polizia della questura di Verona arrivava in tempo reale. I due Agenti, fin da subito, si sono fatti in quattro per accelerare i tempi per la liberazione dei volatili.

I due Agenti, dopo aver parlato con i dirigenti dell’azienda e valutato l’intervento da effettuare, hanno contattato i Vigili del Fuoco per il taglio della rete che teneva in ostaggio i volatili. Il più piccolo, battezzato “Roberto” per l’occasione, è stato consegnato dagli Agenti ai Militanti che si sono presi cura di lui, portandolo da una volontaria “balia” per le cure e svezzamento necessario del caso. Il piccolo ora sta bene. 

Un ringraziamento ai pompieri e ai due Agenti della Questura di Verona, due persone speciali davvero, che da subito hanno preso a cuore la situazione. Il Questore di Verona vada fiero dei suoi collaboratori.

Da segnalare il comportamento dei dipendenti della DHL, sensibili al problema, felici del nostro celere intervento, alcuni sono usciti dal capannone per complimentarsi con i Militanti.

Ora la dirigenza della DHL non dovrà più fare gli stessi errori. Ci hanno riferito che nella mattinata di oggi faranno una nuova installazione certosina della rete, senza varchi insidiosi per i volatili.

Video

Foto

Leggi Anche

Orzinuovi (BS) – mattanza di Daini, tappezzata la sede del Parco Oglio Nord

Tra le province di Cremona e Brescia vivono troppi Daini. Naturalmente, provocano incidenti (i Daini, …