resoconto presidio a Verona per la liberazione dei Beagle di Aptuit

Mercoledì 22 dicembre 2021, delegazioni del Fronte Animalista, Centopercentoanimalisti, Animalisti Italiani, AVI e Animalisti indipendenti, hanno presidiato i cancelli di Aptuit a Verona, per chiedere la liberazione dei cuccioli di Beagle destinati alla sperimentazione Animale. Per problemi di impegni insindacabili, non ha potuto partecipare alla manifestazione Enrico Rizzi.

Davanti all’ingresso, Poliziotti del reparto mobile, Agenti Digos e Carabinieri, hanno monitorato il presidio. All’interno dell’azienda, alcune guardie giurate, vigilavano ogni possibile accesso, non poco preoccupate appena notavano i Militanti nei paraggi.

Molto probabile che decine di dipendenti siano stati fatti rimanere a casa, il parcheggio era chiuso, con poche auto all’interno, segno che la pressione Animalista begli ultimi tempi, ha creato non pochi “turbamenti” alla dirigenza.

La lotta per la liberazione dei poveri Beagle prigionieri di Aptuit continuerà, questo è poco ma sicuro, più che un dovere, questa è la promessa che abbiamo fatto a quelle povere creature che stanno passando le pene dell’inferno a Verona.

Leggi Anche

nuova azione dei nostri Militanti al centro Aptuit di Verona

Mentre APTUIT continua a far finta di ignorare le proteste contro la vivisezione e per …