palio di Lacchiarella (MI) – resoconto di una giornata “pepata” della Sinergia Animalista

Domenica 16 ottobre, Militanti della Sinergia Animalista (Animalisti Italiani, AVI, Centopercentoanimalisti – Fratellanza Animalista, Fronte Animalista e META Milano), hanno manifestato contro il palio delle Oche di Lacchiarella (Milano).

Rispetto agli altri anni, gli “antagonisti” di Lacchiarella difensori della vergogna che si svolge alle porte di Milano, si sono ridotti a ragazzini dai 12 ai 17 anni, supportati da qualche adulto agreste.

Il presidio è stato caratterizzato, come da copione, dagli sfottò reciproci, al lancio di carta igienica e accensione di fumogeni. Appena le povere Oche sono arrivate nella zona del presidio, i Militanti hanno sfondato le transenne e cercato di invadere la pista della gara. Sono stati respinti con non poca fatica dai Poliziotti e Carabinieri presenti in aspetto antisommossa. Il funzionario della Digos a quel punto, appurato il rischio di incidenti, ha sciolto il presidio facendo allontanare dalle forze dell’ordine gli Attivisti.

Per onestà intellettuale, precisiamo che gli Agenti del reparto mobile della Polizia di stato e i Carabinieri, NON hanno usato violenza, severi e determinati come la loro rispettabile attività lo impone, quello sì, ma nessuno dei Militanti è stato percosso.

Il palio delle Oche di Lacchiarella rimane una delle tante vergogne Italiane di sfruttamento e maltrattamento di Animali, ci stupiamo come possa essere stato autorizzato, nonostante la attuale “aviaria” che sta circolando in tutta Italia.

Infine, al momento dell’invasione dei Militanti e azione delle forze dell’ordine (si intravede nel video), il pubblico si è ammutolito di colpo (bimbi “ultras Lacchiarella” compresi), deviando l’attenzione dalla pista ai disordini. Festa blindata, festa rovinata. Il prossimo anno ci saremo di nuovo.

Video

foto

Leggi Anche

fareambiente le verità nascoste…

Noi di Centopercentoanimalisti siamo fatti così, indaghiamo e troviamo sempre una risposta a tutto. Si …