cacciatore usava una balestra e mezzi cruenti contro gli Animali

Camaiore (Lucca), 15 marzo 2022 – Usava una gabbia e una balestra per catturare la selvaggina: con questi strumenti è stato sorpreso all’opera, grazie a una foto trappola, un cacciatore. I carabinieri forestali di Camaiore, in provincia di Lucca, hanno individuato un uomo che intrappolava ed uccideva animali a pochi metri dal Parco Regionale delle Alpi Apuane e lo hanno denunciato alla procura per esercizio della caccia in periodo di divieto generale e con mezzi vietati.

Il metodo di caccia escogitato dall’uomo era spietato e crudele, e cagionava stress e sofferenze agli animali, e prevedeva una gabbia in ferro, che il cacciatore aveva posizionato sul terreno incurante della legge che vieta l’uso e la detenzione di qualunque tipo di trappole o gabbie trappole con un meccanismo a scatto. L’aveva costruita in modo tale che la preda, una volta entrata, non aveva possibilità di uscire e di scampare alla morte, anzi a una fine atroce. L’animale veniva attirato dentro la gabbia con una esca fatta di cibo, e come se non bastasse la gabbia prevedeva anche una chiusura a ghigliottina. Una volta catturato, l’animale veniva abbattuto con una balestra, dunque attraverso sofferenze inaudite.

Fonte: La Nazione

Leggi Anche

The Boys, la serie tv premiata da PETA per la scena con il polpo creato al computer

The Boys ha ricevuto il plauso della PETA per aver evitato il ricorso ad animali …