cacciatore uccide il fratello – lo scambia per un Fagiano

Durante il primo giorno della riapertura della caccia, un cremasco di 74 anni ha perso la vita dopo essere stato colpito da una fucilata sparata dal fratello di 65 anni. Il tragico incidente si è verificato nei pressi della cascina Bissona, nel comune di Agnadello. Per competenza territoriale le indagini sono state affidate ai carabinieri della stazione di Rivolta d’Adda.

Tragico incidente

Come spiega il capitano Giancarlo Carraro, della compagnia di Crema, il tragico incidente si è verificato “stamattina alle 9. Da quanto abbiamo ricostruito, si è improvvisamente alzato in volo un fagiano e purtroppo la traiettoria di tiro era sulla stessa direzione del fratello, che è stato attinto accidentalmente all’altezza del tronco. Il colpo è stato fatale, le ferite riportate sono talmente gravi che la persona è deceduta sul colpo”.

Fucile calibro 12

L’uomo che ha perso la vita è Luigi Agosti, 74 anni, nato ad Agnadello ma originario di Crema. Alla scena avrebber assistito un ragazzo di 21 anni, che secondo i militari sarebbe stato colpito da un pallino; nel suo caso le ferite non sarebbero gravi. L’arma è un fucile semiautomatico regolarmente denunciato calibro 12, sequestrato dai carabinieri.

Fonte: Cremona Online

Leggi Anche

arrestati a Bergamo trafficanti di Cuccioli

Bergamo, 20 ottobre 2022 – Un’intera famiglia – padre, madre, figlia e genero – è …