azione vs il Trentino al giro d’Italia

Noi diciamo: “lo sport non cancella l’odore”. Per questo abbiamo fatto numerose azioni negli ultimi anni, quando giocavano (basket o calcio) le squadre Trentine. Questa volta lo sport passa per le strade del Trentino con il giro d’Italia. Una competizione così prestigiosa non può far dimenticare però, le vergogne di una terra bellissima dal punto di vista naturalistico e faunistico, abitata dalla stragrande maggioranza, da persone per bene. Tuttavia, una terra macchiata troppe volte dal sangue innocente degli Animali.

Ultimo, l’episodio dell’assoluzione “perché il fatto non sussiste”, dell’ex governatore Ugo Rossi, accusato di essere il responsabile dell’uccisione dell’Orsa KJ2, di cui l’unica colpa era quella di vivere secondo la sua natura.

Militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, nella notte tra il 25 e 26 maggio, hanno appiccicato decine di manifesti adesivi e non vs il Trentino, su tutto il percorso che faranno giovedì 26 maggio i ciclisti del giro d’Italia: Borgo Valsugana, Agnedo fino al confine con il Veneto (Primolano).

La legge assolve? Noi non dimentichiamo…

Leggi Anche

resoconto presidio vs Evotec a Verona – azioni a Brugine e Verona

Sabato molto intenso per i Militanti della Sinergia Animalista. Presidio davanti ai cancelli di Evotec …