Azione di 100%animalisti a casa del cacciatore che ha sparato ai due Cani

E’ successo a Ronco all’Adige (VR): alcuni giorni fa due Cani sono scappati dalla loro casa e sono stati presi a fucilate da un cacciatore, al quale “davano fastidio”. Uno è tornato a casa ferito, ha perso un occhio e anche l’altro occhio è in pericolo; l’altro Cane non è tornato. Si pensa sia morto e sia stato gettato nell’Adige.

Il fatto, vergognoso e criminale, non è poi così raro, né strano, se si pensa che l’autore è un cacciatore: cioè un individuo abituato ad uccidere e a vantarsene; e che dalla morte altrui trae godimento. C’è comunque un sospettato: un allevatore del luogo è il presunto killer.

Militanti di Centopercentoanimalisti, alle 19.30 di mercoledì 11 agosto, si sono recati presso l’abitazione / allevamento del sospettato a Ronco all’Adige (Verona) ed hanno affisso manifesti provocatori in zona contro la caccia e di monito, oltre che ad urlare contro il cacciatore alcune parole invitandolo ad uscire di casa. Ma il soggetto ha declinato l’invito e non si è fatto vedere.

Leggi Anche

Mattanza dei Cinghiali – presidiata la sede della polizia provinciale di Varese

Martedì mattina alcuni Militanti della Sinergia Animalista (Centopercentoanimalisti e Fronte Animalista), hanno effettuato un presidio …