articolo incredibile in difesa delle botticelle

Negli infuocati cantieri edili di Dubai lavorano migliaia di immigrati dal Bangladesh, dall’India, dal sud-est asiatico. Sono sottopagati e le norme di sicurezza sono di solito carenti. Ma c’è una regola a protezione degli operai: se il termometro supera i 49 gradi, stop al lavoro (pare che le imprese, furbe, blocchino il mercurio a questa tacca). Ora che il Parlamento ha fatto in modo che a Roma spariscano le carrozzelle, a protezione della qualità della vita dei cavalli, viene in mente Dubai: le buone intenzioni si infrangono con la realtà. Per prima cosa si deve sapere che la maggior parte dei quadrupedi che tirano le botticelle vengono dal mondo delle corse e sono stati sottratti al mattatoio e quindi costano poco. Ora i cavalli rischiano di finire al macello.

In secundis, a Vienna e a New York hanno circolazione (limitata a orari e percorsi) eleganti carrozzelle con cui visitare in un caso il Belvedere e nell’altro il Central Park. Molte altre civili città hanno protetto la condizione dei cavalliintanto tenendoli in vita e facendoli lavorare e imponendo regole tali per cui il quadrupede (che da parecchi millenni subisce in mille modi l’inserimento nella società umana) faccia decentemente la sua vita da equino e tiri avanti come tutti noi, tra momenti di sollievo, di noia e di fatica. Le botticelle sono un pezzo importante della storia di Roma. Troviamo un sistema per mantenerle in vita.

Fonte: il corriere della sera 

Leggi Anche

brutte notizie dalla Svizzera per gli Animali da laboratorio

BERNA, 21 settembre 2022 – Lo scorso anno in Svizzera circa 575.000 animali sono stati utilizzati per …