Three Australian Shepherd puppies sitting in the grass. Adobe Stock #13122960

arrestati a Bergamo trafficanti di Cuccioli

Bergamo, 20 ottobre 2022 – Un’intera famiglia – padre, madre, figlia e genero – è stata arrestata ieri dalla polizia stradale di Bergamo per truffa e frode nel commercio di cuccioli di cane: la loro azienda agricola è stata posta sotto sequestro e 57 esemplari di cani sono stati recuperati e affidati alle cure dei veterinari di Ats Bergamo. Il blitz della stradale è scattato a seguito di una sessantina di denunce sporte nei confronti dei titolari dell’azienda agricola (il padre è in carcere, mentre gli altri familiari sono ai domiciliari) dopo che i cuccioli morivano o risultavano affetti da gravi malattie nelle prime settimane di vita.

La stessa stradale – coordinata dal pm Silvia Marchina – riferisce del ‘cinismo’ della famiglia, che emerge anche da una frase intercettata: “Il cane deve essere messo in braccio al bambino così si affeziona e lo compra di sicuro”. Gli animali venivano importati come cuccioli dall’Ungheria, ma venduti come nati all’azienda agricola: l’indagine era iniziata nel 2020 e proseguita anche durante la pandemia. Alcuni animali venivano venduti come cani di razza ma non lo erano, così come non avevano microchip e vaccinazioni. I costi variavano tra i 1.500 e i 4.500 euro a seconda della razza e il metodo di vendita erano gli annunci on line su siti specializzati.

Fonte: TG24

Leggi Anche

la sede dei cacciatori prende fuoco

Rozzano (Milano), 15 ottobre 2022  – Rogo nella notte, distrutta la sede del Gruppo Cinofilo Rozzanese. Ingenti …